FIMMG ME inform@ - (Rassegna stampa)
''Sciopero dei medici di famiglia, Studi chiusi giovedì e venerdì. L'Asp è in cerca di soluzioni per evitare disservizi all'utenza'' - Gazzetta del Sud
Martedì, 7 Febbraio 2012





Martedì 7 Febbraioe 2012

Sciopero dei medici di famiglia
Studi chiusi giovedì e venerdì
L'Asp è in cerca di soluzioni per evitare disservizi all'utenza

di Natalia La Rosa


La pensione è una cosa seria per ogni lavoratore e nessuna categoria ne accetta facilmente il benché minimo "attentato". Figuriamoci quando ad essere messo a rischio è un ente previdenziale privato che viene finanziato, come molti altri, con le sole risorse versate mensilmente dagli iscritti non senza enormi sacrifici.

Ecco la ragione che spinge allo sciopero una categoria dalle enormi responsabilità sociali, quella dei medici, ma che è appena entrata in forte conflitto con il Governo per una norma del decreto "salva Italia" che ne mette a repentaglio il sistema previdenziale.

In dettaglio, si spera di ottenere la modifica della norma in modo da consentire alle casse previdenziali private, e in particolare all'Enpam, la cassa dei medici, la possibilità di attingere sia pure in maniera regolamentata e non strutturale, al patrimonio accantonato dall'ente senza alcun contributo dello Stato, e tempi adeguati per la formulazione di bilanci tecnici di durata superiore a 30 anni. Con le attuali previsioni, invece, si teme che – non potendo fare riferimento alla dotazione patrimoniale mobiliare e immobiliare nella redazione del bilancio tecnico – la cassa finisca con l'apparire meno solida di quanto sia in realtà, rischiando il commissariamento e l'eventuale scioglimento. I medici, che lamentano di non essere stati ascoltati dal Governo, si oppongono quindi «all'esproprio dei propri risparmi previdenziali» e a futuri eventuali assorbimenti nella gestione Inps (come già peraltro avvenuto con altri enti di previdenza settoriali), ricordando inoltre di contribuire già in altro modo ai sacrifici richiesti al Paese: con il blocco dei contratti, con l'aumento delle spese gestionali (specie per i medici di famiglia), con la tassazione dei redditi e la doppia tassazione del patrimonio previdenziale. Ma nessuno tocchi le pensioni!

Per negoziare una modifica normativa, dunque, la Federazione nazionale dei Medici di famiglia ha avviato a livello nazionale un pacchetto di scioperi che partirà a breve, ovviamente anche a Messina dove la rappresentativa Fimmg è ben nutrita: giovedì e venerdì prossimi ad incrociare le braccia saranno i medici di medicina generale (medici di famiglia) che chiuderanno tutti gli studi dalle 8 del 9 febbraio alle 20 del 10 febbraio garantendo solo visite domiciliari urgenti, visite in assistenza programmata a malati terminali e prestazioni di assistenza domiciliare integrata. Nelle stesse giornate si asterranno dal lavoro anche i medici dei servizi territoriali (medici fiscali). Sabato e domenica invece sciopereranno i medici di continuità assistenziale e cioè quelli addetti alle guardie mediche (a partire dalle 10 di giorno 11 febbraio fino alle 20 del 12 febbraio), e quelli dell'emergenza sanitaria, addetti al 118 e ai Presidi territoriali d'emergenza (Pte) (dalle 8 dell'11 febbraio alle 20 del 12 febbraio).
Saranno comunque garantite anche dagli scioperanti le prestazioni indispensabili, ma l'azienda sta provvedendo a trovare una soluzione che non lasci i cittadini privi di assistenza e che limiti al massimo i disagi. Proprio oggi alle 12 il commissario dell'azienda sanitaria Francesco Poli incontrerà i rappresentanti sindacali per valutare i provvedimenti da adottare, fra i quali la legge prevede anche la precettazione disposta dal prefetto. Ma si spera di non dovere arrivare a tanto, consentendo ai cittadini- lavoratori di esercitare il diritto di sciopero, ma garantendo ai cittadini-pazienti di non vedere leso il diritto alla salute. In questa circostanza, peraltro, potrebbero rivelarsi molto utili i Ppi, punti di primo intervento, a Messina attivi nelle sedi Asp di via del Vespro e Pistunina.
Condividi sui Social Network
Stampa la pagina Segnala ad un amico News letta 1 volte
Dal 01/10/2006:
In linea:
 Cod. Fisc.  
Password  
Registrati Accedi
Non ricordi la password?
Per la consultazione degli allegati e dei documenti PDF è necessaria l'installazione di Adobe Acrobat Reader :
FIMMG Messina - Via Centonze, 182 - 98124 Messina - Tel. e fax: 0902931419 - messina@fimmg.org